Tra le urla di giubilo e i fan vestiti da maghi, il team di Turbine nel 2006 rendeva finalmente disponibile il gioco di ruolo online (MMORPG) di Dungeons & Dragons. Subito gli appassionati si iscrissero riempendo i server, ma il gioco non ebbe mai un grandissimo successo, vuoi per la grafica non certamente eccellente, vuoi soprattutto per il prezzo dell’abbonamento che era pari a giochi molto più avanzati e divertenti quali ad esempio World of Warcraft.
L’anno passato Turbine grazie anche al “successo” del gioco di ruolo online del Signore degli Anelli (chiaramente ironico) ha deciso di dare una nuova sferzata grafica anche al vecchio titolo di sotterranei e draghi. Nel ritocco hanno aumentato la giocabilità portando così un nuovo metodo di combattimento effettivamente molto divertente e appagante.
Poche settimane fa, sempre i sopracitati ragazzi, hanno deciso di rendere il gioco COMPLETAMENTE (o quasi) gratuito! Basta andare sul sito del gioco per installare un tool che vi permetterà di giocare. Una volta installato, questo tool simile ad un software di Peer to Peer si metterà a scaricare in background il gioco,  trasferendo prima  i file fondamentali così da giocare subito.  Inizialmente la grafica sembra scarna, man mano che il tool scarica il gioco aumenterà la stessa così come gli effetti sonori e soprattutto le aree visitabili. Un metodo decisamente ingegnoso che ci consente senza aspettare troppo di giocare. Se invece abbiamo pazienza possiamo scaricare il gioco completo (circa 5 gb) e vivere da subito l’esperienza del mondo di Eberron. Lo stesso tool aggiornerà in automatico il gioco così da permettervi di avere sempre l’ultima versione.

Il gioco è un classico MMORPG ambientato nel mondo di Eberron con le regole del D&D Seconda/terza edizione rivedute e corrette per rendere più fluida la giocabilità.

Vi consiglio vivamente di andare un po’ avanti nel gioco in quanto le prime missioni non rendono affatto quanto il gioco possa essere divertente.  Superati i primi tutorial e le prime missioni decisamente noiose, finalmente potrete godervi questo mondo, interagire con altri giocatori… e soprattutto sentire la voce di un master digitale che vi narra quello che ogni tanto accade.

Il gioco è “quasi” completamente gratuito, difatti la Turbine ha avuto un idea di marketing piuttosto geniale per risolvere il problema dei pochi giocatori, incentivare al gioco e allo stesso tempo rilanciare un sistema che inizialmente è sembrato piuttosto fallimentare.  Giocare non costa niente, non si deve far nulla e non bisogna dare la nostra carta di credito… ma… se è nostra intenzione prendere una classe speciale o una razza particolare e affascinante come il Drow, ecco che si dovrà acquistare nel DDO store. Ovviamente il costo è minimo visto che parliamo di micro pagamenti che vanno da pochi centesimi a 10 euro a seconda di cosa dovremo comprare.  È possibile acquistare razze, classi, pozioni, pergamene, oggetti speciali ma soprattutto pacchetti di avventure … insomma un po come andare al negozio di fiducia e acquistare il modulo “il palazzo della principessa d’argento” portarlo al proprio master e dirgli “mi fai giocare!?” 🙂

Personalmente mi sono già iscritto e gioco (quando posso) da un paio di settimane. Il mio consiglio è di provarlo, visto oltretutto la gratuità, e sicuramente non ve ne pentirete! Inoltre per i nostalgici di D&D e di “Eye of the Beholder” come il sottoscritto… è assolutamente un Must Have!

Qua sotto trovate una galleria di immagini e un video…  (sì, lo so… i nostalgici hanno tirato una lacrima quando hanno visto il Beholder!!) ^__^


[nggallery id=1]

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi