Mentre leggevo Blue ho ripensato costantemente alla mia adolescenza: avrei voluto farlo con gli occhi, e soprattutto con il cuore, di dieci anni fa.
Sentivo i miei 25 anni mi avevano un po’ frenato e che non ero riuscita a farmi trascinare dalla trama.

Osservavo le vicende della protagonista dall’alto, con l’arrogante tenerezza degli adulti che “tutto hanno visto”, che “tutto già sanno“.

Mi dicevo che se avessi letto Blue a 15 anni, la storia di Aqua mi avrebbe fatto sentire meno sbagliata, abbracciandomi stretta nella difficoltà.

blue-1

Ad un certo punto ho realizzato:

Blue non stava parlando di me.
Non era destinato a me.

Stavo osservando la storia da una prospettiva troppo personale.

Angela Vianello ha creato Aqua per parlare al cuore di tutti coloro che non trovano il proprio posto nel mondo; che sono sempre sulla linea di confine e non possono schierarsi senza correre il rischio di perdere un pezzetto di se stessi.

blue-4

Aqua si sta trasformando.

Non sa perché, non sa nemmeno come.
Una mattina il suo corpo ha deciso di cambiare e di scombinare la sua esistenza normale: l’ha costretta a nascondersi, a provare dolore, a mentire.

Ogni giorno il suo corpo presenta nuove forme e necessità.
La allontana da tutto ciò che conosceva: i genitori, l’amica Catherine, l’odiata scuola.

Ma nonostante questo la vita di Aqua rimane sempre la stessa rendendole ogni cosa più complicata.

Mentre il suo corpo cambia la quotidianità resta:
la mamma che rompe le balle, il bulletto della scuola, i compiti, le mode;
è tutto uguale, solo con più difficoltà.

Con la costante sensazione di affogare.

blue-3

La nuova vita di Aqua è segnata dal contrasto:
con i genitori, con il suo corpo, con la società, con le istituzioni.
Ciò che le accade la pone in situazioni ambigue, che la rendono anormale, che vengono interpretate superficialmente senza troppi complimenti.

Ma è proprio nel contrasto riposano i semi del cambiamento.

Ciò che più mi ha colpita di Blue sono stati i colori: Angela Vianello è riuscita a catturare la potenza dell’acqua in ogni sfumatura.
Il colore è liquido, vivo, trasparente.

Vi sfido a staccare gli occhi dalle tavole.

Blue – Volume 1
Angela Vianello
Shockdom
€ 15,00

*  La seconda immagine presente in questo articolo è un’illustrazione dell’Autrice, direttamente dal suo profilo Deviant Art

Scrivi