http://www.youtube.com/watch?v=XsrGgKy8GRU

Archive Entertainment propone ai patiti del videoludo un prodotto che non mancherà di far scendere una nostalgica lacrima a più di un nostalgico degli anni ’80. Sì, se siete tra quelli che serbano fra i ricordi migliori la prima visione di War Games, se avete amato le serie animate giapponesi in cui il bene prevaleva sempre sul male, se da bambini – in mezzo alla strada – vi fermavate a gridare a squarciagola “Megaloman“, se Adventure non è per voi solo una tag ma una pietra miliare e tutta quell’altra bella roba lì, beh allora non potete perdervi 8Bit.
Che la fonte d’ispirazione per questo videogame sia Minecraft credo sia superfluo dirlo e per quanto sia un’idea nata nell’ormai lontano 2001, 8Bit riesce a uscire decisamente dagli standard inserendo alcune meccaniche del capolavoro sopracitato e inserendole in un mondo massivo che risponde in tutto e per tutto alle caratteristiche tecniche di ultima generazione ma strinzando l’occhio ai giochi che comparivano sugli scafali più di un ventennio fa.
L’Archive Entrtainment non è propriamente una softco, bensì una comunity di giocatori che si dedica allo sviluppo di videogames indy e altre cosine davvero nerd, questo non ha impedito loro di creare un prodotto in cui la giocabilità la fa da padrona.
8Bit è un mondo totalmente in mano agli utenti, diviso in blocchi da massimo 250 giocatori ciascuno, si potrà dare il via all’edificazione di castelli, case, città, strade e quanto altro, in una libertà di azione che non può non richiamare alla nostra memoria quel capolavoro del passato che fu Ultima Online.
Come in ogni MMO che si rispetti sarà implementato anche il PVP, seppur la direzione che gli sviluppatori hanno dato al gameplay sia atta a non consentire l’anarchia più assoluta (saranno presenti quest pve e malus contro interferenze altrui inerenti alle proprie costruzioni).
Il gioco è ancora in pieno sviluppo ma risulta comunque giocabile gratuitamente, basta registrare un account per accedere in modalità browser.
Archive Entertainment non mette in campo un capolavoro assoluto ma semplicemente un buonissimo gioco che pone le fondamenta su una specie di “Tool Kit” e rivolto principalmente, se non esclusivamente ai nostalgici. Chi non ha vissuto quell’epoca storcerà sicuramente il naso davanti a 8Bit e dirà che esiste già Minecraft, ma per chi è stato un Pioniere Digitale almeno uno sguardo a questo gioco è d’obbligo.

Scrivi