Questa è la prima di due recensioni molto “simili”:
Edizioni Star ComicsSalda Press mi hanno mandato i primi numeri di due fumetti che mi hanno fatto sentire esattamente come una spettatrice di una serie tv fantascientifica/fanta-horror.

Oggi ti parlerò del pilot di Warship Jolly Roger, “Senza Ritorno“.

warship-jolly-roger-1

Pianeta Tullanium,
penitenziario di massima sicurezza.

Siamo nel pieno di una rivolta all’interno del carcere:
un gruppo di indipendentisti si infiltrano per liberare
i loro leader.

I 1.000 prigionieri evasi dalla prigione vengono uccisi, feriti
o ricondotti in cella.

All’appello ne mancano solo quattro:

Jon Tiberius Munro.
Il più anziano e leader tutto muscoli del gruppo di evasi.

Alisa Rinaldi
Condannata a 45 anni di carcere e attivista del partito
indipendentista.

Nikolai Kowalski
Contrabbandiere senza fede e credo politico,
condannato a 22 anni di detenzione.
e

Tredici
Prima dell’evasione era il prigioniero più giovane, destinato a scontare
una pena trentennale per l’omicidio dei suoi genitori.
È un genio della robotica ma non proferisce parola.

Questi quattro personaggi diversissimi tra loro
sono costretti a collaborare per non morire.
Ciò che li tiene insieme è uno scopo comune:
non ritornare in prigione.

warship-jolly-roger-3

Warship Jolly Roger  ha tutti gli elementi
di una serie tv
…ma a fumetti.

Sylvain Runberg non presenta al pubblico elementi originali ma
personaggi che, per me, possono considerarsi topoi di un
genere che non stanca mai:

Quanti film   abbiamo visto che ci raccontano la storia
di un gruppo di reietti  carismatici che visitano
nuovi mondi in un futuro distopico (e ipertecnologico)
popolato da etnie aliene che convivono
(o si scontrano) con il genere umano.

warship-jolly-roger-4

I disegni, ma sopratutto i colori, di Miki Montllò
sono perfetti per le atmosfere spaziali
raccontate da Rumberg.

Le navi spaziali, i dettagli olografici della cabina
di pilotaggio e delle case dei privati cittadini,
i paesaggi interstellari e le ambientazioni
aliene la fanno da padrone.

Qui sotto un esempio della lavorazione direttamente dal canale
Youtube dello stesso Montllò.

Le parole sono decisamente superflue.

In sostanza:
il primo volume di Warship Jolly Roger è destinato
a tutti coloro che si esaltano per le storie di avventura
nello spazio e che amano leggere senza pretese
un albo divertente e leggero.

 

Warship Jolly Roger #1 – “Senza Ritorno”
Montllò – Runberg
Edizioni Star Comics
€12,00

Scrivi