Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Let’s Flame è la rubrica ad uscita irregolare e a tema Nerdico casuale che permette ad Andrea dei Topic Hunter di togliersi la sua maschera da perbenista e sfogare i suoi più bassi istinti di hater disadattato e rancoroso. n.d.r. le parti in rosso prima di essere citazioni fighe erano insulti davvero troppo pesanti per essere pubblicati” 

banner

Da quando è balenata per la prima volta nella mia testa l’idea di questa rubrica ho sempre creduto che avrei dedicato il primo post interamente alla Ubisoft e alle ultime cagate fatte con Assassin’s Creed.
Invece, incredibile ma vero, EA e GameStop si sono aggiudicati a pieno titolo lo scettro di Gustha, riuscendo a fare qualcosa di così tanto odioso da far posticipare il mio sproloquio su Ubi a data da destinarsi.

Come tutti già saprete, EA ieri ha annunciato data di uscita e contenuto della collector’s del pluripremiato e attesissimo Titanfall, gioco che regge sulle sue spalle il pesante fardello di rivoluzionare il mondo stantio e ammuffito degli FPS competitivi per console.
Come forse avrete letto nei miei articoli (quelli in cui fingo di essere una persona seria) Titanfall è sicuramente uno dei giochi migliori tra quelli che ho provato al Gamescom anzi è l’unico titolo che mi ha fatto per un attimo ventilare l’idea di comprare XBOXONE… e dio solo sa quanto io odi la Microsoft e qualsiasi suo prodotto (WARNING: SONY FANBOY)!

E mentre in tutto il mondo i nerd si sbavava sui pantaloni per le immagini della super mega collector’s edition, GameStop Europe preparava la sua morte nera e faceva saltare in aria la nostra Alderan, accaparrandosi l’esclusiva per la vendita.
Quindi quando ieri aprendo la newsletter mi sono trovato davanti l’immagine della splendida statua spacca culi da 43cm di un Titan ho dovuto immediatamente cambiarmi le mutandine poiché esplose all’istante in un delirio di umori.
Ci ho messo qualche secondo (e una doccia fredda) prima di spostare l’attenzione su ciò che c’era scritto sulla splendida immagine:

 

IL CAZZO DI PREZZO!!!

 

Circondato da carotine e coniglietti dalla grafica scadente spiccava sontuosa, come l’obelisco di Balzàr, l’incredibile inculata offerta che Gamestop aveva deciso per noi

<la collector’s di Titanfall può essere tua per soli 299.98 euro>

Soli… soli…

SOLI!?!?!?!?!?!?!?!?

Un sorriso è comparso sul mio viso <che sciocchi> ho pensato <devono aver sbagliato a scrivere la cifra, adesso manderanno sicuramente un’errata corrige, nel frattempo andiamo a vedere sul sito quanto costa questa figata!>

In pochi secondi il mio sorriso era scomparso davanti a questa schermata:

Schermata 2013-10-24 a 00.06.35

Incredulo comincio a smanettare qua e là sull’Internet scoprendo che il prezzo in USA è 249 dollaroni che convertiti alla buona sono 180 monete del Vecchio Continente.
A differenza dell’America però in Europa e Australia la vendita è esclusiva di Game Stop, che ha imposto un ricarico di 120 euri per limted. Insomma non si sono semplicemente limitati alla classica presa per le chiappe del cambio uno-a-uno, ma hanno proprio deciso di fare le cose in grande utilizzando la stessa sonda aliena finita dentro Cartman.
 
Ma non voglio farmi troppo trasportare dal flame, fermiamoci un attimo e ragioniamo con calma su quello che sta succedendo.
Questa collector’s edition in Italia costerà 100 euro in meno di PS4 al day one e 100 euro in più di un 3DS con Pokemon X o Y in bundle.

Io non intendo arrabbiarmi con GameStop o con EA perché penso che a questi signori non interessi minimamente il mio parere e che alla fin fine se il Mondo è pieno di polli qualcuno dovrà pure spennarli.
Mi incazzo invece con tutte quelle persone che (ne sono fottutamente certo) andranno a comprare questo prodotto ricaricato di 120 euro senza un filo di logica.
E se tu, lettore dei miei fighissimi articoli, il 13 Marzo sarai tra loro, per favore, che tu mi conosca o meno se mai mi dovessi incrociare per strada toglimi il saluto; nel caso tu sia mio amico su qualche social network, cancellami! Non voglio sapere che esisti o che respiri. Ecco al massimo stai in apnea per qualche ora.

Io non critico il prezzo di per se (che comunque è folle) ma mi chiedo come si possa effettuare un ricarico così elevato su un prodotto di questa tipologia.
Non tollero questa cosa per prodotti di classe superiore come smartphone, tablet e console, figuriamoci se posso farlo per questo.
Nonostante io sia un vero e proprio feticista di collector’s e affini, mi piacerebbe proprio capire da dove derivano questi ulteriori “costi”.

Non voglio dilungarmi ulteriormente. Sono invece molto interessato a sapere il vostro parere e discutere con voi, quindi mi tengo ancora qualche cartuccia di odio da sparare.

Per concludere:

Cara EA,
non ti bastava aver sputtanato una delle saghe di fantascienza più belle della storia dei videogiochi, dovevi anche concedere a GameStop il diritto di rendere in acquistabile una delle collector’s più interessanti degli ultimi anni.

Caro GameStop,
cerca di essere per una volta serio e trasparente con i clienti, al posto delle fottute carotine mettici qualcosa dalla forma simile ma dal sapore leggermente diverso, cosi almeno capiamo subito in che direzione stiamo andando!

Scrivi