PlayStation Network (Psn) offriva già la possibilità di provare i giochi online, comunicare con gli altri e navigare sul web. Tutto ciò sembra non essere ancora abbastanza. Ecco perchè la Sony ha presentato PlayStation Plus. E’ vero, l’aggettivo gratuito viene a mancare, ma osservando i contenuti ne vale veramente la pena. Innanzi tutto si può scegliere tra un canone annuo di 49,90€ o trimestrale di 19,99€ (ATTENZIONE! i prezzi potrebbero subire delle variazioni).

Perchè pagare? Perchè avremo a un servizio extra che consente di:

scaricare gli aggiornamenti in maniera totalmente automatica,

scaricare da Psn fino a 200€ l’anno di giochi e pacchetti aggiuntivi che gli utenti Psn, non registrati a Plus, dovrebbero pagare per ottenerli

-possibilità di provare i giochi prima di comprarli, non parliamo delle solite demo, ma di versioni complete.

Inoltre gli utenti Plus avranno il download automatico di una selezione di demo e di giochi della serie Minis, download di temi per la XMB. A breve sarà disponibile il firmware 3.40 per supportare il servizio e probabilmente potrebbe supportare anche il DivX7, i file DivX HD e il container mkv, visto che la PS3 è certificata dalla DivX HD.

playstation_home_screenArriva anche l’aggiornamento per PlayStation Home, un mondo virtuale in cui i giocatori si incontrano nei diversi luoghi pubblici (Sala da Bowling, Piazza Centrale, Centro Commerciale, Home Cafè e Home Theatre) e personali adibiti alla chat vocale e testuale.

Nel prossimo articolo la presentazione dei giochi per PSP e la prima parte dei giochi per PS3.

Scrivi