Il pezzo forte della conferenza arriva solo ora. Abbiamo visto come il controller si sia evoluto negli anni: sia nel design che nell’approccio con la macchina (vedi il passaggio dai joystic con il filo a quelli che usano il sistema wirless). Microsoft presenta un’alternativa a tutto ciò e lo fa senza l’ausilio del controller.

Kinect. Questo il nome della nuova tecnologia (sarà rilasciata il 4 novembre 2010) che farà del corpo umano la periferica della Xbox 360. Con l’utilizzo di una webcam, connessa alla porta USB della console, che sfrutta gli infrarossi per rilevare l’ambiente etracciare fino a 48 punti sul nostro corpo, avremo la possibilità di entrare personalmente nel gioco. La webcam RGB può anchericonoscere il volto, il quale può essere utilizzato per l‘identificazione del giocatore durante l’accesso. La cam inoltre è mobile ed è in grado di seguire i nostri spostamenti. Il microfono consente di interagire vocalmente con la console. Corpo e voce ci consentiranno di navigare tra le varie applicazioni disponibili: navigare su internet, accedere a Facebook, ascoltare musica e vedere film.

httpv://www.youtube.com/watch?v=LUsiFjeRWjw&feature=fvw

Anche chattare sarà diverso con Video Kinect. Accedendo a Xbox Live o Messenger potremo effettuare delle videochiamatemolto particolari. Durante la discussione sarà possibile vedere un film, ascoltare musica, consultare notizie sportive, notizie dal mondo o vedere la tv insieme. Per gli amanti dello sport l’accordo con ESPN non farà altro che aumentare l’acquolina. Sarà possibile seguire qualsiasi evento sportivo sulla nostra Xbox 360 e se nel pieno dell’azione vorremo sapere i risultati di un match importante, saremo aggiornati in tempo reale. Senza interrompere il gioco. Questo ultimo servizio, molto probabilmente, sarà esclusivo per i giocatori statunitensi. Il tutto non prevede spese aggiuntive per gli utenti Live Gold. Xbox Live sarà raggiungibile anche tramite Windows Phone Seven.

httpv://www.youtube.com/watch?v=QBsTimrYTIQ&feature=related

Col prossimo articolo andremo a curiosare tra i primi titoli che utilizzano questo innovativo sistema di gioco.

Scrivi