Il gravoso compito di inaugurare la stagione fantasy cinematografica di questo 2010 tocca ad una pellicola uscita veramente da pochissimo in America (venerdì 12 febbraio, in uscita in italia il 12 marzo), “Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo: Il ladro di Fulmini”.

Tratto dall’omonimo libro di Rick Riordan, il film mostra la storia di Percy Jackson, giovane diciassettenne, che vive con la madre (Sally) ed il patrigno a New York. Percy sembrerebbe un normalissimo ragazzo, ma dopo un attacco da parte della sua professoressa, trasformatasi in un mostro alato durante una gita scolastica in un museo, viene a conoscenza della sua vera natura e di ciò che lo aspetta. Scopre infatti che è una semi divinità, essendo figlio di Poseidone, e che è stato accusato di aver rubato l’arma più potente dell’Olimpo: il fulmine di Zeus. Accompagnato dal satiro Grover e da Annabeth, la figlia di Atena, Percy inizia la ricerca del vero ladro ed avrà solamente dieci giorni per poter adempiere al suo compito. Come al solito a complicare la situazione ci pensa Ade, rapendo la madre del giovane eroe e richiedendo come riscatto la consegna della tanto temuta arma. Comincia così il viaggio che porterà Percy e i suoi amici ad affrontare pericoli e nemici di ogni tipo per poter salvare sua madre dalle grinfie di Ade.

Un normalissimo ragazzo che scopre di non essere poi così normale e di avere un destino diverso da tutti gli altri, due amici che lo seguiranno nelle sue avventure… mmm non suona vagamente come un certo Harry Potter o addirittura come un certo Frodo Baggins?? Certo la similitudine con il maghetto di Hogwarts è palpabile, così come si può facilmente intuire che questo film sia il tentativo di lanciare un nuovo fenomeno fantasy che possa raccogliere l’eredità Potter, visto che è in dirittura di arrivo.

L’apparente “normalità” di Percy incide molto durante lo svolgimento dei fatti, perchè oltre ai pericoli e le insidie che troverà durante il viaggio, il giovane dovrà far fronte alla sua dislessia e al suo problema di perdita dell’attenzione. Originariamente l’età del protagonista era di dodici anni, ma averla portata a diciassette ha consentito di allargare il target degli spettatori più giovani. Altri adattamenti riguardano le ambientazioni, infatti i luoghi mitologici più famosi sono stati collocati in zone di grande importanza nella società odierna e la loro associazione non è casuale. Questo spiega perchè l’Olimpo si trova in cima all’Empire State Building e l’Inferno ad Hollywood. Ulteriori adattamenti riguardano direttamente le divinità e come vengono rappresentate. In questo film troverete ai piedi di Mercurio non i soliti sandali, ma addirittura delle Converse. Medusa indosserà degli occhiali da sole e, per la gioia dei nerd, per poter osservare il suo riflesso verrà abolito l’uso dello specchio (obsoleto oserei dire) per far spazio nientepopodimeno che… all’ Ipod!!! Inoltre vedrete un Ade in versione rocker.
Per tutti coloro che hanno già letto il libro, durante la proiezione troveranno due scene che nella storia originale non sono presenti: il combattimento con l’Idra e il momento in cui Percy controllerà due enormi colonne d’acqua.

Per soddisfare il bisogno non solo visivo, ma anche sonoro dei vari spettatori, i brani che compongono la colonna sonora vanno da alcuni pezzi degli AC/DC ad alcune tracce di Lady Gaga. Bisogna aggiungere che era stata prevista una pellicola in 3D, ma l’ uscita di un altro film ricco di elementi di mitologia greca (Clash of the Titans) ha portato il regista ad affrettare le riprese.

Il film può essere goduto anche da coloro che non hanno potuto leggere il libro, visto che vari elementi aggiunti dal regista hanno reso questo lungometraggio indipendente dal libro.

Dopo tante parole è giunto il momento che possiate anche vedere ciò di cui si sta parlando, per questo motivo potrete trovare il trailer in italiano qui di seguito. Non mi rimane che augurare una buona visione e invitare tutti ad andare a vederlo di persona… Io lo farò e voi??

httpv://www.youtube.com/watch?v=IBnpl9olzr8

A proposito dell'autore

Post correlati

3 Risposte

  1. cecco

    grazie per la correzione,sono giorni di puro delirio ed ho scritto il pezzo alle 2 e mezza di notte 😛 …comunque correzioni di ogni tipo sono sempre ben accette 😀

Scrivi