Dato che Edagr Rice Burroughs è uno scrittore che si legge sempre volentieri e che una delle sue opere maggiori è appena sbarcata al cinema sotto forma di blockbuster Disney-Pixar, perchè negarsi il piacere di scoprire un grande-vecchio classico della fantascienza fantasy così come il suo autore lo ha presentato al mondo nel lontano 1912? Passando questa mattina dalla libreria, ho notato con piacere (ma era praticamente inevitabile) che John Carter e la principessa di Marte è tornato  sugli scaffali in una nuova e accattivante veste. Un agile e fondamentale libro di 230 pagine circa che non può mancare nella vostra collezione di appassionati di genere. *Fine dei consigli!* P.S. bellissima anche la vecchia edizione della casa editrice Nord, della quale ancora oggi conservo gelosamente la mitica uscita di Cacciatore di Androidi (a.k.a. Do androids dream of electric sheep?)

[Nell’immagine: edizione Mondadori. Ma come ci segnala il nostro lettore Carlo Durante, attualmente sia Newton & Compton con i primi tre libri in unico volume e Urania Collezione in edicola ci stanno invadendo con John Carter!]

A proposito dell'autore

Cuore e acciaio di Mondo Nerd, creatore e deus-ex-machina. Giornalista, blogger, webwriter e socialqualsiasicosa, dai primi anni 2000 imperversa sulla Rete come nemmeno Ken il Guerriero faceva nel mondo post-atomico. Cinema, fumetti, libri e serie tv lo temono manco fosse Godzilla. Cowabunga!

Post correlati

1 risposta

Scrivi