Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

In questo periodo della mia vita, la mia esistenza è scandita quasi letteralmente dai racconti e dalle fiabe; fiabe  che parlano direttamente ai bambini e strizzano l’occhio all’Adulto di riferimento.

Trovarmi a leggere “Sharaz-De” di Sergio Toppi, proprio adesso che lavoro come maestra d’asilo  è stato quasi profetico:  anche a casa ho potuto ritrovare una dimensione che riproducesse il rito magico della “lettura della fiaba” con un lessico e l’universo immaginifico destinati a un adulto.

Immergersi nelle atmosfere africane dei suoi disegni è stato il passo necessario per visualizzare al meglio un racconto che già conoscevo e di comprenderne più a fondo le tematiche attraverso
la sua rielaborazione artistica.

Trovo impossibile commentare l’arte di Sergio Toppi: qualsiasi parola
io cerchi di usare risulterebbe vacua, spogliata di qualsiasi significato.
La visione africanizzata e tribale che Toppi ha avuto delle suggestioni arabeggianti delle Mille e una Notte è stato un modo per riportarle agli elementi, alla radice, alla dimensione terrestre.
Le storie di Sharazade non appartengono più al popolo arabo, ma
alla Storia di tutte le storie: quella Umana.


A rendere prezioso questo volume è il formato scelto da NPE per celebrare il lavoro del fumettista
milanese; un’edizione grande, cartonata, adatta alla ricchezza dei contenuti.

Un’edizione che consiglio a tutti i lettori che decidono di approcciarsi per la prima volta al
lavoro di Toppi ma che penso di doverlo destinare soprattutto agli addetti
ai lavori: il formato, la dimensione delle tavole, la ricchezza del colore e la stampa rendono “Sharaz-De” un vero manuale di studio.

Sergio Toppi
SHARAZ-DE, le Mille e una Notte
NPE
€29,90

Scrivi