Manca poco più di una settimana a quella che sarà una data storica per la cultura nerd: il 27 novembre il presidente degli Stati Uniti Barack Obama dovrebbe rivelare la verità riguardo… gli alieni!

Roba da far morire di crepacuore il povero Fox Mulder.

Troppo clamore (sulla rete, ma anche nei quotidiani “seri”) si è addensato su questa news per non segnarla sul calendario: sarà una giornata memorabile in entrambi i casi, perché se niente accadrà saranno definitivamente sputtanate le bufale messe in rete da UFOfili e… Web.bot! Ma andiamo con ordine…

Tutto nasce alla conferenza di Esopolitica a Zurigo del Luglio 2009, nella quale Bill Ryan (di Project Camelot, gruppo che ha come missione verificare gli incontri con extraterrestri e tutto ciò che è “spaziale”) ha confermato che Obama rivelerà la verità del governo americano proprio il 27/11.  E non quisquilie, dato che le sue fonti parlano di contatti con almeno sei civiltà extraterrestri (!!!)

Ora, a me la prima cosa che viene in mente (però mi piacerebbe sentire anche l’opinione di altri!) è lo scenario alla Watchmen dove l’annuncio serve a “compattare” le nazioni ostili contro l’invasore alieno… o magari solo una tregua per negoziare con l’estraneo. E poi mi sovviene District 9, con gli alieni trattati a mo’ di profughi…

Ovviamente questa è solo la punta dell’iceberg, se gironzolate un po’ in rete potete trovare di tutto sull’argomento. Qui preferiamo attenerci alla notizia nuda e cruda: tenendo presente che da sempre la maggioranza degli americani, e forse anche degli europei, ha creduto che il governo Usa non la contasse giusta e che E.T. esista, da qualche parte, in qualche modo.

Però c’è un però. La data del 27/11 potrebbe essere uscita da Web.Bot. Cos’è? Un computer che fa le veci di Noastradamus: un programma che, elaborando la messe di informazioni che gira per la Rete, crea previsioni sul futuro. Nato nel 1990 per usi statistici e finanziari, in modo “molto nerd” ha travalicato il suo ruolo per diventare un simil-oracolo fondato sulle parole chiave che girano su Internet… dal 1997 in poi ha predetto cose vere come registrato sonore bufale: tra i centri ci sono stati l’11 settembre, lo tsunami del 2004, l’uragano Katrina, ma si contano anche decine di previsioni totalmente infondate e mai avverate (catastrofi globali, etc…)

Non ci resta che attendere!

A proposito dell'autore

Cuore e acciaio di Mondo Nerd, creatore e deus-ex-machina. Giornalista, blogger, webwriter e socialqualsiasicosa, dai primi anni 2000 imperversa sulla Rete come nemmeno Ken il Guerriero faceva nel mondo post-atomico. Cinema, fumetti, libri e serie tv lo temono manco fosse Godzilla. Cowabunga!

Post correlati

3 Risposte

  1. Alessandro

    Secondo me dichiarerà qualcosa di brutto, visto che la somma delle cifre della data fa 11 ( numero che ricorre in tutte le più grandi tragedie della storia controllate pure ) .
    Spero ovviamente di no ma i calcoli non mentono e la matematica si sta sempre facendo più protagonista di questa storia.

Scrivi