manifestoweb2010

Ed ecco il testo del comunicato stampa 🙂

Inizia il cammino per Lucca Comics & Games 2010: il piĂą grande Festival italiano nonchĂ© tra i primi in Europa, dedicato al fumetto, al gioco e all’illustrazione, realizzato da Lucca Comics and Games e dal Comune di Lucca, con il sostegno di enti cittadini – Provincia, Camera di Commercio e APT -,  e delle fondazioni, che si terrĂ  a Lucca dal 29 ottobre al 1 novembre.

L’edizione di quest’anno sarà dedicata alla “beat generation” con lo slogan “Tutta un’altra musica – quattro gironi di pace, fumetti e giochi” per celebrare la creatività sotto ogni aspetto.

A presentare le anteprime della nuova edizione del Festival nella consueta conferenza stampa a Palazzo Orsetti, l’assessore comunale alla cultura Letizia Bandoni, il vicepresidente delle Provincia con delega al turismo Patrizio Petrucci, il presidente dell’Apt Icilio Disperati, il presidente e il direttore di Lucca Comics and Games, Francesco Caredio e Renato Genovese, con i responsabili della manifestazione: per l’area Games Emanuele Vietina, per l’area Comics Giovanni Russo, per l’area Junior Sarah Genovese, per Music & Comics Gianluca Del Carlo.

Forte degli oltre 140mila visitatori della passata edizione, la manifestazione si ripresenta con un carnet di eventi, ospiti e offerte a 360 gradi per soddisfare tutti i gusti del suo eterogeneo pubblico. E lo fa all’insegna di un colore e di un’armonia totale, riproponendo temi cari alla beat generation come la libertà espressiva e la creatività senza limiti: disseminata sui 22 mila metri quadri di stand, disseminati in cinque piazze e vie, oltre ad occupano tre palazzi storici invadendo di fatto tutto il centro storico della città.

Creatività che si ritrova, innanzitutto, nel poster ufficiale che, quest’anno, vede l’omaggio di un artista del calibro di Massimiliano Frezzato, illustratore e disegnatore dall’indiscusso talento: a lui è stato infatti assegnato il compito di comporre un connubio tra il mondo delle Nuvole Parlanti e la città di Lucca. Connubio perfettamente riuscito grazie alla rivisitazione, in chiave surreale e ironica, di un’icona popolare come Cappuccetto Rosso, che levita al di sopra della Torre Guinigi, attorniata dagli altri popolari protagonisti della fiaba, uniti coralmente in un divertissement grafico provocatorio e colorato che accoglie idealmente il pubblico della manifestazione.

Un pubblico che si muoverà verso questa Woodstock dell’immaginario fantastico e della Nona Arte, invadendo pacificamente le strade di Lucca verso i padiglioni e i palazzi che ospitano il mondo di Lucca Comics & Games e che formano una linea ideale attraverso il cuore del centro cittadino. Una linea lunga un chilometro che collega il Japan Palace, che amplia ulteriormente i suoi spazi all’interno del Real Collegio, alle strutture di Lucca Games, roccaforte del Gioco e del Fantasy, a ridosso delle Mura Urbane.

Nel mezzo, nelle piazze e nei corsi, trovano casa Lucca Comics e Lucca Junior.

A contorno di tutto questo, il palco di Music & Comics, situato sul Baluardo di San Paolino, luogo ideale per poter irradiare l’intero Festival con una colonna sonora unica.

“Voglio prima di tutto ringraziare tutto lo sfatt della manifestazione – ha sottolineato l’assessore comunale al turismo Letizia Bandoni – che, dopo aver dato vita alle manifestazioni del Comics day, stanno operando con grandissimo impegno. Ricordare la beat generation sottolinea come ormai la manifestazione stia promovendo la creatività in ogni suo aspetto, non a caso quest’anno fra le novità c’è un premio alla multimedialità. Lucca Comics anche quest’anno si spalma il più possibile in tutto il centro storico, con una nuova biglietteria in piazza S. Francesco e le mostre espositive, ben sei, ospitate a Palazzo Ducale”.

“Lucca Comics and Games – ha evidenziato Patrizio Petrucci, assessore provinciale al turismo – è una realtĂ  culturale e turistica molto importante per tutta la provincia – ha sottolineato il vicepresidente della Provincia di Lucca, Patrizio Petrucci, titolare della delega al Turismo – che si è, negli anni, attestata come evento di livello internazionale, come dimostrano i 140mila visitatori dello scorso anno. La manifestazione, inoltre, conferma come Lucca stia procedendo nella direzione di offrire eventi culturali di altissimo livello e capaci di attrarre persone che hanno interessi anche molto diversi tra loro”.

A evidenziare la valenza turistica della manifestazione per tutto il territorio provinciale anche il direttore dell’Apt, Icilio Disperati, che ha confermato l’impegno dell’ente nella promozione dell’evento.

Il presidente di Lucca Comics and Games, Francesco Caredio ha voluto evidenziare l’importanza del sostengo di altri enti, oltre al Comune di Lucca, a sostegno della manifestazione, “perché è importante che tutta la città si impegni a sostenere questo evento così importante per tutto il territorio, ma che non può essere dato per scontato, in periodi di razionalizzazioni e tagli”.

Il direttore della manifestazione  Renato Genovese ha rivendicato il ruolo centrale di Lucca nel mondo del fumetto e del gioco: “la manifestazione è ormai insostituibile nel panorama internazionale e la linfa vitale di questo festival sta nella capacità di riuscire a far convivere l’anima commerciale con quella culturale, come testimonia che in un anno di crisi, le richieste di standisti ed editori per essere a Lucca sono cresciute sia come numero che come spazio”.

Come ogni anno, infatti, la manifestazione si articolerĂ  in:

  • Lucca Comics – “La sezione dedicata al fumetto – spiega il responsabile Giovanni Russo – e al collezionismo propone quest’anno cinque mostre: tre personali e due collettive: Massimiliano Frezzato, Ausonia e Gary Frank, e le due collettive che vedono un omaggio all’era della produzione fumettistica americana underground e un’antologica su un paese in crescita dal punto di vista artistico: il Libano. Annunciamo anche il gradito ritorno di Disney che rientra con un importante spazio nel festival”.
  • Lucca Games – “Il mondo del gioco intelligente in ogni sua accezione – ha spiegato Emanuele Vietina – vede ospiti eccezionali  come lo scrittore fantasy Terry Brooks, con milioni di copie vendute in tutto il mondo l’artista James Gurney, illustratore di grandissimo talento, autore anche della storia dietro il suo DIinotipia, libro best seller diventato film-tv nel 2004, oltre che una     fortunata serie Cartoon; e il game designer Steve Perrin, di RuneQuest, gioco di ruolo tra i piĂą famosi. Fra le novitĂ  Games 2010 i “Lucca OMI Award”: a fianco al Best of Show, l’ambito premio per i migliori giochi dell’anno, verrĂ  inaugurato il premio per le migliori Opere Multimediali Interattive”. Presenti anche Marco Accordi e Raoul Carbone della AIOMI – Associazione Italiana Opere multimediali interattive che parteciperĂ  attivamente all’assegnazione del premio.
  • Lucca Junior – “Tutta dedicata ai bambini con tante attivitĂ  che coinvolgono anche le scuole del territorio – spiega Sarah Genovese – Lucca Junior ha come filo conduttore lo sport, in ogni sua forma, che interesserĂ  anche il IV Concorso Internazionale per Illustratori e Fumettisti. Tra le altre novitĂ  di rilievo la collaborazione al progetto “Giovani e Alcol”, coordinato dalla Prefettura di Lucca e nato per sensibilizzare i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado sul delicato tema dell’alcolismo”.
  • Music & Comics – “La parte dedicata alla musica – sottolinea il responsabile Gianluca Del Carlo – vede grandi performance dal vivo, con ospiti come Cristina D’Avena ed Enzo Draghi oltre ad altri grandi artisti ancora top secret. Ci sarĂ  poi uno spettacolo inedito che unisce musica e creativitĂ  grazie alla partecipazione di disegnatori come Palombo, Gipi e musicisti come Toffolo dei 3 allegri ragazzi morti”.

Confermata la presenza di Kodak che, anche quest’anno, coinvolgerĂ  gli special Kodak reporter, scelti tra il pubblico della manifestazione, per un racconto unico e caleidoscopico del Festival, tramite lo Share ovvero il nuovo modo di condividere le proprie immagini, in maniera rapida e semplice, sulle piattaforme sociali piĂą note del mondo web (Facebook, Flickr, Youtube).

L’autore del Poster – Massimiliano Frezzato

Torinese, classe 1967, inizia a pubblicare i suoi primi lavori a metà degli anni ’80. Nel 1989 vince il Premio Pierlambicchi a Prato. Nel 1990 realizza, su testi di Jerome Charyn, Margot.

Dal 1994 al 1997, tiene un corso di fumetto e d’illustrazione editoriale presso l’Istituto Europeo di Design a Torino mentre, tra il 1998 e il 1999, insegna all’Accademia d’Arte Pictor di Torino. Nel 1996, pubblica il primo volume della saga I custodi del Maser: questo lavoro lo porta all’attenzione del grande pubblico e della critica e varrĂ  la sua fortuna. La saga termina con il sesto volume edito nel 2005 ed è stata distribuita a livello planetario (USA, Francia, Germania, Spagna). In seguito, pubblica Tour de France: un disegnatore italiano nel paese dei fumetti, Bagatelle e una personalissima rivisitazione, in chiave erotica, di Pinocchio.

A proposito dell'autore

Cuore e acciaio di Mondo Nerd, creatore e deus-ex-machina. Giornalista, blogger, webwriter e socialqualsiasicosa, dai primi anni 2000 imperversa sulla Rete come nemmeno Ken il Guerriero faceva nel mondo post-atomico. Cinema, fumetti, libri e serie tv lo temono manco fosse Godzilla. Cowabunga!

Post correlati

Scrivi