Entità multitentacolari ed extradimensionali, oscure divinità dimenticate, feroci lupi antropomorfi che attendono di mangiare bambine disobbedienti, fumi neri che esistono anche senza fabbriche, misteriose entità un po’ zingare che fanno occupazione in armadi altri, in una parola: MOSTRI!
I mostri sono tra noi e dentro di noi, fanno parte della nostra infanzia e spesso ci accompagnano anche nella vita adulta. Sono le paure mai accettate, sono il brivido involontario alla vista di un vicolo buio, sono il modo che l’uomo ha di esorcizzare ciò che non conosce e non capisce e, da ieri, sono anche il tema portante dell’edizione 2013 del Future Film Festival di Bologna.

future

Al grido di “Tweet the monster” la quindicesima edizione della manifestazione internazionale dedicata al cinema di animazione e alle nuove tecnlogie quest’anno celebra le misteriose creature con un evento parallelo: ExpoPixel, una mostra dell’intrattenimento digitale che dal 15 al 17 Aprile proporrà – all’interno del quartiere fieristico – creature mostruose, bizzarre, stregate ma tutte rigorosamente in duepuntozero.
Giulietta Fara e Oscar Cosulich, direttori della Kermesse, scelgono per questo debutto uno dei grandi temi cari al cinema hollywoodiano, ovvero la rilettura in chiave uber-action delle storie più classiche.
Ecco dunque che durante il primo giorno della manifestazione è stata proiettata l’anteprima di Hansel & Gretel – Cacciatori di Streghe in 3D del regista Tommy Wirkola, film che racconta – in maniera anche un poco mostruosa – che fine hanno fatto i due paffuti marmocchi della fiaba dopo aver scampato i succhi gastrici di una strega cattiva.
Questo tanto per ben cominciare, perché creature mostruose e malefiche sono assicurate anche per il finale del Festival con altre due premiere come Le streghe di Salem di Rob Zombie (Leader degli White Zombie) e il remake a cura di Fede Alvarez di uno dei film più amati di sempre, ovvero Evil Dead – La casa.
Non contenti paga di tutto questo e volendo avere un occhio di riguardo anche per i più piccoli, la direzione del Festival ha pensato bene di far tornare sul grande schermo un cult-movie che davvero non ha bisogno di presentazioni: sto parlando di Monster & Co. della Pixar, presentato per l’occasione in una versione 3D stereoscopico.

future2

Future Film Festival è però anche un concorso di lungometraggi provenienti da ogni capo del globo terracqueo che mostrerà nei sei giorni a disposizione dieci titoli davvero interessanti che, come è uso, non mancheranno di confermare l’Oriente come grande serbatoio di autori, tecniche e storie e l’Europa come sua degna allieva.
Nella sezione Eventi speciali potremo invece incontrare l’indiscusso Maestro Bruno Bozzetto, che presenterà il suo nuovo cortometraggio animato Rapsodeus e in anteprima assoluta verrà proiettato anche il corto Vintage or Cool?, una selezione del meglio della produzione della Aardman Animations, presentata da Andy Spradbery già autore per lo studio inglese e ideatore della mascotte di questa edizione del Festival.
Con un “menù” così ricco, impossibile resistere alla tentazione di prendere parte a questa manifestazione, ma se proprio non poteste farci un salto, potrete comunque gustarvi – via web – il Future Film Short che, grazie alla collaborazione con Rai.tv, programmerà una selezione dei cortometraggi da trasmettere in rete.

Scrivi