Anna Silk ha annunciato su Twitter, con le lacrime agli occhi, che Lost Girl, la serie canadese di Showcase, importata sul canale SyFy, finirà dopo i 16 episodi della quinta stagione. I produttori sono venuti a conoscenza del destino della serie molto presto, così da poter costruire una conclusione soddisfacente per i fan.

 

 

Onestamente pensavo che potessimo averne un’altra, ma sapevo che questa sarebbe potuta essere l’ultima stagione”, ha confessato la Silk a EW. “In un certo senso, è arrivato il momento. Dal punto di vista della storia, credo che ne avremmo potuto farne un’altra, ma sono felice che diremo addio in una stagione particolarmente forte e sono soddisfatta perché usciremo di scena con il botto.

Parlando della cosa che più la emoziona della quinta stagione, dice: “Quest’anno c’è qualcosa di molto chiaro per quanto riguarda il mio personaggio. Ne ha passate di tutti i colori in questo show, Dio mio. È quasi come se ne avesse passate così tante che adesso ha messo tutto da parte. Anche se sta ancora affrontando un sacco di cose soprannaturali che accadono nel suo mondo, sta operando all’altezza della sua intelligenza, ed è una cosa che adoro.

Dopo la scioccante morte di Hale (K.C. Collins) nell’undicesimo episodio della quarta stagione, e dopo che Kenzi (Ksenia Solo) si è sacrificata nel finale, l’inizio della quinta stagione vede Bo in una missione per riportare indietro l’amica. “Niente la fermerà”, dice la Silk. “Mi piace quel tipo di impulso in un personaggio e quel tipo di energia in un episodio – boom, boom, boom”.
La wishlist di Anna per la quinta stagione è semplice: “Spero che Bo comprenda fino in fondo quale sia il suo potere totale. Però c’è da dire che è cresciuta pensando di essere umana, quindi questa è una parte di lei che io voglio che rimanga tale”. La Silk spera inoltre che i produttori cedano e le concedano la sequenza d’azione che ha richiesto da tanto tempo. “Forse non lo faranno mai, ma mi piacerebbe fare un omaggio a Catherine Zeta-Jones in Entrapment sotto tutti quei laser. Voglio farlo. Sarebbe figo e sexy”.

lost-girl-anna-silk_640x360Alla domanda se c’è una scena di sesso tra le sue richieste, la Silk risponde: “Credo che su quel fronte non mi possa lamentare. Fortunatamente adoro avere scene per la maggior parte con le stesse due persone che tra l’altro conosco molto bene – ci piacciamo e ci fidiamo. Credo di star bene così. Ma è importante per il mio personaggio avere quelle scene perché è la sua natura. C’è un’altra cosa che adoro della quinta stagione: verrà evidenziata la sua vera natura, che lei non è una monogama fino in fondo e non si innamora ogni cinque minuti, ma non può stare solo necessariamente con una persona. È una creatura sessuale.

I fan non vedono l’ora di sapere con chi finirà Bo: Lauren (Zoie Palmer) o Dyson (Kris Holden-Ried)?
La gente è sempre stata o TeamDyson o TeamLauren. È come in Sex and the City con Aidan e Big. Credo che la maggior parte delle persone volesse Big, ma altri, come me, volevano Aidan perché per me con quel tipo di uomo si può avere una relazione più stretta. Credo che il mondo fantascientifico in cui vive Lost Girl si presti affinché tutti o nessuno siano felici.

Quella passione che il  fan base dello show possiede è qualcosa che la Silk ammira.
È questo il bello di andare alle convention di questo genere di show. La prima volta in cui sono andata, ho pensato che tutti fossero per la maggior parte adulti, ma la parte bambina della loro immaginazione non si spegne mai, e credo che sia una cosa bellissima. Hanno la capacità di sognare. Credo che l’incontro con i fan che ha avuto più impatto su di me è stato quando ero con Zoie. Una giovane donna è venuta da noi, piangeva e tremava, e ci ha detto ‘È grazie a voi che sono stata capace di fare coming out e parlarne con i miei genitori’. Aveva avuto un grosso significato per lei lo show, e questa cosa ha significato tanto anche per noi perché Zoie ed io abbiamo sempre detto, sin dall’inizio, che volevamo che la relazione fosse reale. Non sono solo due ragazze che fanno sesso in TV. Quella cosa non avrebbe avuto risonanza tra le persone. Cioè, avrebbe avuto risonanza solo per alcune persone…”, ha continuato a dire, ridendo. “Ma non è mai stato quello. Ricordo che quella ragazza ha avuto un sacco di coraggio a venire da noi a raccontarci la sua storia. Ricevo delle lettere dai fan davvero carine in cui ci sono scritte cose tipo ‘Grazie per avermi reso più coraggiosa’. Penso che crescendo, tutti hanno delle persone da ammirare – che siano celebrità o personaggi televisivi che li rendono più forti. È questa la cosa importante.

Fonte

Scrivi