bbt00Soldi, soldi, soldi… anche i nerd (e le bionde) vogliono fare i soldi e va a finire che saltano le riprese dell’ottava stagione di The Big Bang Theory. Si apre quindi per la Warner Bros e la CBS l’incubo Friends.

Pare che, da comunicazione ufficiale, le riprese della stagione 8 (che sarebbero dovute iniziare ieri) saranno posticipate di giorno in giorno fin quando le parti in causa non arriveranno ad un accordo sui contratti. 

Nel frattempo, nessun attore si è presentato al Comic-Con di San Diego (Jim Parsons c’era, ma per altre opere).

Riassumendo: Parsons (Sheldon), Johnny Galecki (Leonard) e Kaley Cuoco (Penny) vogliono un milione di dollari a puntata – adesso ne guadagnano 300 mila – mentre Simon Helberg (Howard) e Kunal Nayyar (Raj) esigono molto più dei 125.000 e 75.000 dollari a episodio incassati finora. C’è poi la questione della percentuale sui profitti, che tutti vogliono più alta rispetto al “misero” 0,25 di adesso.

Insomma, una bella gatta da pelare per la Warner, non solo economica ma anche di immagine.

big bangOvviamente ci sono due scuole di pensiero: chi sostiene i cinque attori e chi no.

La serie tv fa guadagnare al network e ai produttori milioni di dollari, quindi perché i protagonisti non dovrebbero guadagnare in proporzione? Vero, ma comunque queste mosse azzardate ed eccessive (insomma, da 300 mila dollari a un milione c’è una bella differenza) rischiano di minare l’affiatamento di un cast sempre meno ispirato. Finiremo per ritrovarci cinque attori svogliati che timbrano il cartellino per un mucchio di verdoni.

D’accordo, qualcuno deve fare cassa per campare tutta la vita, date le scarse prospettive di carriera futura. Così, ad occhio, lascio qualche chance a Jim Parsons e Simon Helberg (di nuovo in tv o come secondari al cinema), mentre a Johnny e Kaley rimarranno briciole di notorietà e produzioni di serie B (o C). Kunal… è un’incognita.

big-bang-theory-Il fatto che vengano avanzate proposte esagerate la dice lunga sulla volontà degli attori di fare cassa sfruttando gli accordi già stipulati tra Warner e CBS. Ormai, dopo sette stagioni, si va avanti quasi solo per inerzia. Non nascondiamoci dietro un dito: la serie è sempre meno nerd e sempre meno divertente, nonostante gli standard rimangano sopra la media attuale. E’ normale e fisiologico, ma trasformare tutto in un affare di soldi fa solo male all’immagine dello show.

Comunque, CBS ha confermato l’inizio della serie numero 8 per il 22 settembre. Non resta che parafrasare un famoso film italiano: riusciranno i nostri nerd

Scrivi