Allora, ho visto I mercenariThe Expendables

Mi sembra quasi offensivo farne una recensione, dato che se siete nerd o nostalgici degli anni ’80 probabilmente sapete già tutto, lo avete già visto, e siamo tutti d’accordo che è un film simpaticamente ruffiano che ci riporta all’infanzia. Tutto il resto è inutile. E’ un omaggio ai film d’azione vecchia scuola, quelli che non si fanno più, con iniezioni di grafica digitale e soluzioni registiche curiose di Stallone. Una rimpatriata tra vecchie glorie, tra esaltazione e patetismo e cose ridicole, con “passaggio di testimone” (?) alle nuove generazioni. Oggettivamente, Stallone è un po’ ridicolo anche se i suoi 65 anni li porta al limite dell’assurdo (ma la faccia, ossignore, che faccia ha?). Jet Li si fa autoironicamente prendere per il culo, Dolph Lundgren è ammirevole. Mickey Rourke fa la sua specialità, il monologo filosofico in primissimo piano… Gli altri son meno decifrabili, a parte Jason Statham che si conferma il futuro dei film d’azione. Un divertissement? Certo. Un film scritto poco e male? Anche. Un’action deludente? Sì. Ma un’operazione per ragazzi troppo cresciuti che ha dimostrato che la gente non si è dimenticata degli eroi di una volta. E poi, leggetevi le traversie produttive su Wikipedia… XD

P.S. Non c’è bisogno di aggiungere che la scena Stallone-Willis-Schwarzenegger è leggenda.

A proposito dell'autore

Cuore e acciaio di Mondo Nerd, creatore e deus-ex-machina. Giornalista, blogger, webwriter e socialqualsiasicosa, dai primi anni 2000 imperversa sulla Rete come nemmeno Ken il Guerriero faceva nel mondo post-atomico. Cinema, fumetti, libri e serie tv lo temono manco fosse Godzilla. Cowabunga!

Post correlati

Scrivi