eJjucSRBryan Singer, regista di X-Men: Days of Future Past, dei due primi X-movies e di I Soliti Sospetti è stato accusato nelle ultime ore di aver molestato un ragazzino nel 1999.

Strana “giustizia ad orologeria” alla vigilia dell’uscita del nuovo film, e brutta tegola sulla testa di uno dei registi più stimati di Hollywood, oltre che grande attivista per i diritti omosessuali. Singer ha ricevuto accuse pesantissime: quando il ragazzino aveva 17 anni, lo avrebbe introdotto ad alcool e droghe per poi avere rapporti sessuali con lui.

Ovviamente il diretto interessato nega ogni accusa.

Che ricadute avrà sul film questa notizia?

A proposito dell'autore

Cuore e acciaio di Mondo Nerd, creatore e deus-ex-machina. Giornalista, blogger, webwriter e socialqualsiasicosa, dai primi anni 2000 imperversa sulla Rete come nemmeno Ken il Guerriero faceva nel mondo post-atomico. Cinema, fumetti, libri e serie tv lo temono manco fosse Godzilla. Cowabunga!

Post correlati

1 risposta

Scrivi