Activision_blizzard_logo-1-

Fin dal suo primo annuncio all’evento E3 della Sony abbiamo dichiarato più volte il nostro enorme interesse per Destiny; scoprire più informazioni possibili sulla nuova IP, nata dalla collaborazione di Activision e Bungie, era uno dei nostri obbiettivi primari in questo Gamescom 2013.

Potete quindi immaginare la nostra gioia nel riuscire a fissare un’intera mattinata di presentazioni presso la press area di Activision.

In questo Focus vi parleremo di tutte le novità presentate quest’anno a Colonia da Activision-Blizzard (per chi non lo sapesse si sono fuse)!

call_of_duty_ghosts-HDCALL OF DUTY RITORNA CON I FANTASMI

C’è chi non potrebbe vivere senza e chi non fa altro che urlare quanto sia orrendo, ma che vi piaccia o meno Call Of Duty rimane comunque una delle uscite più importanti e chiacchierate di ogni annata videoludica.
La patata bollente di aumentare al massimo l’appeal del gioco passa quest’anno nuovamente al team Californiano di Infinity Ward, obbligato a tirare fuori il meglio di se per contrastare la rinata serie di Battlefield.

Squadra che vince non si cambia! I ragazzi di Encino hanno migliorato il comparto tecnico-sonoro e aggiunto svariate chicche che renderanno felici gli amanti del titolo: via il “Modern” e avanti con i “Ghosts“.

Gli haters di COD potranno come ogni anno lamentarsi della monotonia (in parte siamo d’accordo), ma seriamente parlando chi di voi rischierebbe di cambiare radicalmente un titolo che l’anno scorso ha incassato 1 miliardo di dollari in 15 giorni?

Le novità più importanti di Ghosts riguardano sicuramente la personalizzazione. A differenza dei titoli precedenti il giocatore sarà in grado di modificare completamente l’aspetto del suo personaggio (vestiario, aspetto fisico, camouflage…).
Le giocatrici saranno inoltre felici di sapere che, per la prima volta nella storia degli FPS, si potrà scegliere il sesso del personaggio; prepariamoci quindi a eserciti di soldatesse incazzate pronte a riscattare l’onore del gentil sesso sul campo di battaglia!!!

Chiaramente sono state aumentate le possibilità di modifica delle armi, con l’aggiunta di nuove modifiche e accessori, ed è stato aggiunto un nuovo sistema di kill streak che comprende anche il tanto discusso cane, che una volta chiamato seguirà il giocatore all’interno della mappa e lo difenderà dagli avversari.

Sono state inoltre aggiunte due nuove modalità leggermente fantascientifiche Blitz dove i giocatori dovranno contendersi dei portali-teletrasporto e Cranked dove i giocatori saranno costretti a uccidere un nemico ogni 30 secondi se non vogliono esplodere.Infine la vera grande novità per i giocatori riguarda il mobile.

Verrà infatti rilasciata da Activision un’app dedicata che permetterà di prender parte a delle vere e proprie Clan War a punti tra tutti i clan di Call Of Duty su qualsiasi piattaforma.

Personalmente non sono un grandissimo fan degli ultimi capitoli di questa saga ma devo ammettere che la prova su XboxOne è stato un ottimo modo per cominciare ad intravedere la potenza della next-gen.

La giocabilità è stata migliorata e la grafica di gioco ha raggiunto una pulizia davvero incredibile cosi come gli effetti sonori che ora sono davvero impressionanti. Sicuramente gli amanti della serie non rimarranno delusi dalle aggiunte inserite dal team di Infinity Ward.

DIABLO SI DA’ AL CASUAL diablo-iii_Playstation3_cover

Nota positiva invece per la versione per PlayStation3 di DIABLO III che abbiamo avuto il piacere di provare in un Diabolico stand allestito a mo’ di salotto di casa.
Blizzard ha pensato bene di riempire un’ambientazione in stile Diablo di salottini dotati di: mega divano, super TV e PS3 con 4 Joypad.
Dopo le critiche di molti giocatori riguardo alle microtransazioni, Blizzard sembra voler dare a questa versione uno stile molto più casual e rilassato, invogliando i giocatori a divertirsi in una serata di amici, l’idea di giocare a Diablo in 4 con i miei amici personalmente mi sembra geniale e inoltre l’adattamento dei comandi al pad ci è sembrato ben realizzato e non sembra soffrire assolutamente di problemi legati al passaggio.

Noi non vediamo l’ora di spararci un bel po’ di ore tra amici, divano, birra gelata e dell’ottimo Junkfood! Vedremo come reagiranno i giocatori storici a questa nuova veste casual del gioco turbo-Nerd per eccellenza.

1003220_500596393355308_1381776255_nSKYLANDERS E ANGRY BIRDS

Oltre a diavoli e soldati durante la mattinata in Activision abbiamo avuto il piacere di provare due titoli dedicati ai più piccoli e all’intrattenimento in famiglia.

Sicuramente degno di nota è il nuovo Skylanders Swap Force che abbiamo provato su PS4.
Oltre all’aggiunta di nuovi eroi, come sempre collezionabili sotto forma di figure, è ora possibile mixare i diversi personaggi smontando e rimontando i modellini in modo da creare nuovi Skylanders e nuovi poteri.Questo è quel tipo di prodotto che ti fa venire voglia di mettere su famiglia e fare qualche bambino cosi da poterlo costringere a giocare per ore con te; se avessimo qualche annetto in meno sicuramente saremmo completamente fuori di testa per questo titolo.

Per quanto riguarda il divertimento in famiglia ci siamo dilettati con la versione console di Angry Birds Star Wars.
L’idea di sfidarsi nel salotto di casa con gli amatissimi Birds nell’ambientazioni della galassia lontana lontana è sicuramente interessante (soprattutto per un fanboy di guerre stellari come me), rimane però il dubbio che questo porting su console abbia un pò snaturato il gameplay del gioco caratterizzato proprio dall’utilizzo dei touch screen di smartphone e tablet.

 

DESTINY E IL FUTURO DEI VIDEOGAMES1098080_10201067916192738_2100645434_n

Ma arriviamo ora al pezzo forte della line-up Activision.

Il titolo che dopo aver fatto faville all’E3 ha sbaragliato tutti anche al Gamescom vincendo oltre al premio come miglior gioco della fiera anche i premi per:

Miglior gioco per Ps3/4
Miglior Action Game
Miglior Online Multiplayer Game

In casa Topic Hunter siamo tutti molto eccitati e speranzosi riguardo a questa nuova IP che sembra essere il primo vero titolo next-gen, non solo dal punto di vista tecnico (visivamente è davvero incredibile), ma anche dal punto di vista concettuale dandoci una prima idea di quello che potrebbe essere il futuro del gaming.

Volevamo sapere di più di Destiny e siamo stati accontentati! Quello che abbiamo potuto carpire tramite la presentazione dell’area stampa e successivamente durante la live demo, ci ha lasciato esterrefatti.

La collaborazione tra Activision-Blizzard e il team Bungie (sono solo i genitori di Halo) sta dando vita a quello che sembra un gioiello videoludico ambientato in un universo pulsante.
Un gioco che prende il meglio da varie realtà e tipologie di gioco sfruttando i know-how di questi studi cosi diversi tra loro.
Il risultato è uno sparatutto in prima persona inserito in un incredibile sandbox world, con un sistema social e di equip degno del migliore dei MMORPG, raccontato tramite uno stile grafico e una cura dei dettagli unica.

Durante la demo giocata live da 7 ragazzi del team Bungie abbiamo potuto rivedere il livello giocato durante l’E3.
Non rimanere affascinato dalle ambientazioni, dal dettaglio delle armi e dal design dei nemici è davvero impossibile.

Destiny ha tutte le carte in regola per rivoluzionare il modo di concepire il gaming su console; speriamo solo che pressioni e input negativi tipici del mercato non costringano i producer a seguire strade convenzionali, perché quello che ci serve in questo momento è davvero una bella ventata di novità!

Scrivi