E’ inizata la registrazione per i coders che vogliono partecipare al primo Facebook hackathon in Italia. Aperta
anche la call per le startup che verranno selezionate a partecipare all’evento che si terrà a Roma nei giorni 25-26 ottobre 2013 presso l’acceleratore LuissEnlabs.

Grazie alla collaborazione con l’azienda di Menlo Park, che contribuisce all’organizzazione anche con la presenza dihacknight suoi specialisti, per la prima volta in Italia verrà realizzato un hackathon che pone al centro la creazione di prodotti basati sulle tecnologie di Facebook.

Come per gli hackathon che si svolgono nella sede di Facebook, in una notte intera i programmatori, le startup e gli specialisti di Facebook lavoreranno per dare vita a prodotti innovativi. Per questo motivo si è pensato al diretto coinvolgimento delle startup, chiedendo loro di presentare le idee da realizzare durante l’hackathon. Anche i programmatori avranno la possibilità di proporre le loro idee e di costituire attorno ad esse delle applicazioni. La mattina successiva, le migliori applicazioni riceveranno dei premi assegnati da una giuria selezionata. Sono previsti premi sia per le startup vincitrici che per i programmatori che le avranno realizzate.

Grazie ad una serie di workshop introduttivi, l’hackathon sarà anche l’occasione per i partecipanti per fare il punto sulle soluzioni mobile, ecommerce e gaming di Facebook, e approfondire tecnologie, strumenti e Api come: Graph API, Facebook Login, Parse, Platform walkthrough.

L’organizzazione dell’evento sarà gestita da eZecute che, oltre a LUISS ENLABS e Facebook, si avvarrà del supporto di una serie di partner qualificati, tra cui Codemotion, che curerà la comunicazione agli sviluppatori,  e l’associazione Roma Startup che supporterà la logistica e la comunicazione con gli startuppers.

Link al sito: http://hacknight.ezecute.com

A proposito dell'autore

Cuore e acciaio di Mondo Nerd, creatore e deus-ex-machina. Giornalista, blogger, webwriter e socialqualsiasicosa, dai primi anni 2000 imperversa sulla Rete come nemmeno Ken il Guerriero faceva nel mondo post-atomico. Cinema, fumetti, libri e serie tv lo temono manco fosse Godzilla. Cowabunga!

Post correlati

Scrivi